Come comunicare con efficacia: gli 8 segreti dell’ascolto consapevole

Aggiornamento: 29 ott 2021

Le relazioni di qualunque tipo si basano sulla comunicazione ed è questa a fare in modo che una relazione sia armoniosa oppure turbolenta. La comunicazione giusta aiuta al raggiungimento di obiettivi importanti, ma dall’altra parte, quella sbagliata può portare al fallimento di progetti personali e lavorativi di grande valore.


Nell’atto di comunicare ci mettiamo in gioco più o meno genuinamente e spontaneamente parlando con le parole e con il linguaggio del corpo generando uno scambio più o meno proficuo. Perché questo scambio sia ottimale, una componente essenziale è l’ascolto.


In questo istante prova a fermarti e a chiederti quante volte riesci davvero ad ascoltare completamente il tuo interlocutore con totale presenza mentale, consapevolezza e in assenza di giudizi e pregiudizi. Spesso selezioniamo inconsciamente le informazioni evitando quelle che vanno contro la nostra visione delle cose o che sono per noi “scomode”. Nell’instaurazione di un processo di ascolto consapevole , la mindfulness è essenziale poiché insegna ad essere presente a te stesso in questo istante e ad ascoltare il tuo interlocutore con mente aperta.


Vediamo insieme quali sono i segreti dell'ascolto consapevole:


1. Osservati e porta la consapevolezza al momento presente chiedendoti se stai sentendo o ascoltando (il primo è un processo fisiologico passivo, il secondo è un atto intenzionale);

2. Osserva se ci sono informazioni che rifiuti di ascoltare perché vanno contro la tua visione delle cose o perché ritieni che siano scomode per te (ad esempio delle critiche);

3. Mantieni una mente del principiante ossia accogli le parole dell’altro con la curiosità di un bambino o principiante che non ha pregiudizi o preconcetti, mantieniti aperto all’opinione del tuo interlocutore;

4. Concentrati sulle parole dell’altro, resta in questo istante, nell’atto di ascoltare, non pensare al futuro o al passato, sii qui e ora;

5. Non interrompere l’altro, lascialo esprimere fino in fondo;

6. Guarda negli occhi il tuo interlocutore;

7. Dai segnali di assenso e di ascolto;

8. Fai domande aperte se lo ritieni opportuno;


Se segui queste semplici ma importanti regole di ascolto, la persona davanti a te si sentirà compresa, sarà più aperta al dialogo e meno prevenuta, la conversazione sarà più fluida ma soprattutto sarai in grado di rispondere invece che di reagire.

Quest’ultimo concetto è essenziale: reagire significa avere una reazione verbale o non verbale impulsiva e non ponderata, mentre rispondere vuol dire ponderare pensieri e parole con consapevolezza partendo da una mente aperta, disponibile all’accoglienza e anche empatica e rispettosa delle opinioni dell’altro che avrai ascoltato con piena coscienza.


Per approfondire il tema della consapevolezza, delle relazioni, dell’ascolto consapevole e di tanto altro, iscriviti al corso di minfulness e pratica gli esercizi e le meditazioni quotidiane. Il corso lo trovi qui





59 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti