Benvenuto inverno: l’energia acqua


In questi giorni è arrivato il freddo, mentre scrivo questo post sta persino cadendo qualche fiocco di neve: siamo in inverno! Questo è il periodo dell’anno in cui sembra che tutto si fermi per poi riprendere il primavera, è il momento del letargo.


Questa stagione in medicina tradizionale cinese viene associata all’energia acqua che, a sua volta, regola i seguenti organi e parti del nostro corpo: reni, vescica, gli organi riproduttivi, il nostro sistema endocrino, le ossa, i denti, i capelli.


I reni, in particolare, sono fondamentali perché sono le “batterie” del nostro corpo: in essi risiedono la nostra energia vitale, il nostro coraggio, la spinta ad andare avanti e a vivere con intraprendenza. Quando questi organi si indeboliscono, non solo ne risente il nostro corpo, ma anche il nostro spirito. Corpo e anima, infatti, sono strettamente legati e si influenzano l’uno con l’altra. Per essere in una condizione di equilibrio, dobbiamo nutrirli entrambi.


Cosa possiamo fare per coccolare l’elemento acqua in questa stagione e sentirci in forze per affrontare la vita con coraggio?


Iniziamo da cosa NON fare:


- Assumere cibi che creano acidità: proteine animali, farine raffinate, zucchero;

- Mangiare troppo, soprattutto la sera;

- Evitare cibi che hanno un sapore troppo dolce (i reni non amano questo sapore) quali zucchero, bevande zuccherate e dolci raffinati di bassa qualità;

- Assumere cibo crudo, soprattutto la frutta e l’olio: siamo in inverno e gli alimenti crudi sono “yin” ossia raffreddano e indeboliscono il corpo esponendoci a raffreddori e virus influenzali;

- Non consumare cibi e bevande troppo freddi;

- Evitare di eccedere con il sale, soprattutto se di cattiva qualità. Il sale migliore è il quello marino integrale del Mediterraneo: sano, locale - perché viene dalla splendida Sicilia - e conveniente.

- Stare in piedi troppo a lungo;

- Esporre il corpo al freddo. Ricorda sempre che il saggio cinese diceva: “tieni i reni e la testa al caldo”;

- Eccedere con il lavoro, i viaggi, lo stress;

- Mangiare tardi la sera;

- Non dormire a sufficienza;

- Bagni e docce calde troppo lunghi.


Vediamo adesso cosa fare per rafforzare l’elemento acqua:


- Assumere cereali in chicco (integrali);

- Mangiare legumi;

- Mangiare radici (ad es. carote, bardana) e verdure invernali in generale;

- Utilizzare cotture lunghe (ad es. stufatura) e doppie cotture (ad es. riso saltato);

- Aggiungere condimenti a lunga fermentazione quali ad esempio miso, shoyu;

- Utilizzare sale di buona qualità come il sale marino integrale del Mediterraneo;

- Aggiungere del gomasio ai nostri piatti;

- Utilizzare delle alghe, se piacciono e se siete aperti a cibi nuovi e “diversi”, in particolare l’alga kombu;

- Camminare e fare attività fisica moderata;

- Dormire a sufficienza;

- Tenersi caldi;

- Stare a contatto con la natura;

- Mangiare poco la sera.


Le due liste sembrano lunghissime, la verità è che si tratta di buon senso: se fa freddo, ci copriamo e non consumiamo cibi freddi, se stiamo troppo in piedi ci fa male la parte della schiena che corrisponde ai reni. Se impariamo ad ascoltare il nostro corpo, ci rendiamo conto che esiste una conoscenza innata che possediamo da sempre.


Per festeggiare la nuova stagione e il Natale, e per ringraziarti della tua preziosa attenzione, desidero farti un regalo e, per questo motivo, ho preparato un ricettario invernale speciale solo per te! Se sei già iscritto alla newsletter lo riceverai oggi, 21 dicembre, primo giorno d’inverno, se invece non sei ancora iscritto, puoi farlo ora e ti verrà spedito immediatamente nella tua casella di posta.

Non è solo un ricettario, ma una guida: per ogni ricetta ti spiego i benefici e il perché è adatta alla stagione. Spero ti sarà utile!


Buon inverno e buon Natale!



0 visualizzazioni
  • Facebook Icona sociale

© 2018 Officina della felicità.  Proudly created with Wix.com

  • Facebook Icona sociale
  • Black Instagram Icon